• Dott. Daniele Basta

Mandorle e dimagrimento, quando le mangi assorbi meno calorie rispetto a quelle teoriche


Vari studi evidenziano come un consumo regolare di mandorle sia associato a numerosi benefici alla salute, ad un minor rischio cardiovascolare e di condizioni neurodegenerative, ma anche ad un miglior controllo del peso.


Da un punto di vista nutrizionale mandorle, noci, pistacchi, sono un veicolo di proteine vegetali, grassi buoni come quelli mono- e polinsaturi, vitamina E, fibre e fitosteroli, interessanti composti dall’effetto ipocolesterolemizzante.


In particolare, al contrario di come si pensava un tempo, il consumo di frutta secca come le mandorle può rivelarsi efficace anche nel controllo del peso o in ottica di perdita di peso. Nuove evidenze dimostrano, ad esempio, come le calorie contenute delle mandorle non siano totalmente assorbite.


In un nuovo lavoro pubblicato sulla rivista Mayo Clinic Proceedings è stato evidenziato come circa il 20% delle calorie contenute nelle mandorle, provenienti per lo più dai grassi buoni delle stesse, non siano assorbite a livello intestinale. Questo si traduce nel 2-3% in meno delle calorie assorbite effettivamente dalle mandorle.



Lo studio randomizzato è stato condotto su 22 soggetti , uomini e donne, con livelli elevati di colesterolo totale che hanno seguito per 3 mesi un regime alimentare a basso tenore di grassi saturi e di colesterolo che differiva mensilmente in 3 caratteristiche:

- Consumo giornaliero di 75 g di mandorle ;

- Consumo giornaliero di 37.5 g di mandorle e metà muffin;

- Consumo giornaliero di un muffin intero.


Le caratteristiche nutrizionali del muffin rispecchiavano le quantità di fibre, proteine e grassi delle mandorle. Durante il periodo di studio sono state monitorate le quantità di grassi presenti nelle feci e nel sangue dei partecipanti .

I risultati hanno evidenziato come effettivamente le calorie relative al consumo di mandorle erano inferiori oltre il 20% rispetto alle calorie teoriche delle stesse. In particolare è stato visto le calorie non assorbite delle mandorle erano per lo più relative ai grassi.

La presenza di fibre e le interazioni con la microflora intestinale molto probabilmente contribuito in maniera significativa a ridurre l’assorbimento dei grassi tipici delle mandorle riducendone il valore calorico effettivo.


Tutto ciò potrebbe rivelarsi un’ottima strategia alla luce della perdita di peso.

Fonti:

https://www.mayoclinicproceedings.org/article/S0025-6196(21)00131-2/fulltext

113 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti